40k $ per la vulnerabilità di Cosmos DB è una taglia onesta? Ecco anche perchè il cybercrime dilaga.


Microsoft ha avvertito i suoi clienti, comprese le più grandi aziende del mondo, della vulnerabilità riscontrata nella piattaforma cloud di Azure. Grazie a questa vulnerabilità, gli aggressori avrebbero potuto visualizzare, modificare ed eliminare database riservati.




Il problema riguarda le chiavi utilizzate per accedere al servizio di database di punta su Microsoft Azure, ovvero Cosmos DB ed è stato scoperto due settimane fa dalla società di sicurezza informatica Wiz.

"Immagina la nostra sorpresa quando siamo stati in grado di ottenere l'accesso completo e illimitato agli account e ai database di diverse migliaia di clienti Microsoft Azure, tra cui molte aziende Fortune 500"

ha detto Wiz sul suo blog.


"Questa è la peggiore vulnerabilità del cloud immaginabile",

ha detto all'agenzia di stampa Ami Lutwak, Chief Technology Officer di Wiz.


"Questo è il database centrale di Azure e potremmo accedere a qualsiasi database dei clienti di Microsoft".

La causa della vulnerabilità, secondo gli esperti, è una serie di errori nel codice del programma. Il difetto consentiva a qualsiasi utente di accedere all'architettura del servizio, nonché di scaricare, modificare o eliminare i dati dei clienti.


Microsoft ha già informato i clienti del problema e ha adottato misure per ripristinare la sicurezza. Microsoft ha anche accettato di pagare a Wiz 40.000 dollari di bounty per il bug di sicurezza rilevato.