600.000 siti colpiti da una vulnerabilità SQLi nel plugin WP Statistics.




WP Statistics, un popolare plug-in di analisi dei dati per WordPress, conteneva una vulnerabilità di SQL injection che, qualora sfruttata, poteva comportare l'esfiltrazione di informazioni sensibili dal database di un sito.


I webmaster dei siti WordPress che eseguono il plug-in open source (circa 600.000 siti), sono stati invitati ad aggiornare i loro sistemi il prima possibile.



La natura della vulnerabilità pre-auth ad alta gravità (punteggio CVSS 7.5) ( CVE-2021-24340 ) significa che

"l'esfiltrazione di informazioni sarebbe un processo relativamente lento e sarebbe poco pratico utilizzarlo per estrarre record di massa"

ha affermato Ram Gall , analista delle minacce e ingegnere QA presso la piattaforma di sicurezza WordPress Wordfence, in un post sul blog pubblicato martedì (18 maggio).


Tuttavia, informazioni di alto valore come le email degli utenti, gli hash delle password, le chiavi di crittografia potrebbero essere estratte in poche ore con l'aiuto di strumenti automatizzati come sqlmap.



In un attacco mirato, questa vulnerabilità potrebbe essere utilizzata per estrarre informazioni di identificazione personale da siti di e-commerce contenenti informazioni sui clienti.


Queato sottolinea l'importanza di disporre di protezioni di sicurezza con un firewall per gli endpoint ovunque vengano archiviati dati sensibili.