Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

BlackCat/ALPHV ha parlato davvero con il rettore di Pisa? Nuovo countdown

Oggi le notizie sull’attacco informatico all’Università di Pisa si susseguono a ritmo frenetico.

Dopo la mail arrivata in redazione da parte di BlackCat/ALPHV che riportava precisamente il post sul forum underground russo XSS, nel quale sono stati messi in vendita i dati esfiltrati della infrastrutture informatiche dell’Università di Pisa, ora BlackCat pubblica un aggiornamento.

Nell’aggiornamento sul suo data leak site (DLS), viene riportato che BlackCat è in contatto con il rettore dell’Università di Pisa “Masimo Aguela“.

Sembra una notizia poco sensata in quanto il vecchio rettore dell’Università toscana era Massimo Mario Augello, mentre l’attuale rettore ad oggi è Paolo Maria Mancarella.

Advertisements

Intanto riportano che qualora l’università li contatti e si arrivasse ad una conclusione, la pubblicazione dei dati non avverrà.

Poi fissano la nuova data del 24/12/2022 alle ore 23:00 per la scadenza della trattativa.

"Aggiorna: Università di Pisa. Abbiamo parlato ieri con il tuo rettore, Masimo Aguela. Ci ha chiarito che oggi i negoziati (22/06/22) inizieranno tra noi e l'Università. Ma ahimè, nessun progresso oggi. Possiamo vedere che gli studenti sono preoccupati per l'incidente e non vogliamo ferirli. 

Ecco perché non stiamo ancora pubblicando i dati sul nostro blog, perché potrebbe ferirli. Il che non vuol dire degli insegnanti. Stiamo dando a questa situazione un'ultima possibilità per una risoluzione costruttiva. 

Venerdì, 24/12/22, 23:00 è la scadenza. 

Se l'università non ci contatta, pubblicheremo sul nostro blog tutti i dati su studenti e docenti, nonché sul resto dei documenti che abbiamo ottenuto. Buon giorno, signor Masimo Aguela. E bei giorni, Università di Pisa".
Schermata prelevata dal DLS di BlackCat il 22/06/2022 alle 14:00

Ovviamente, rimaniamo a disposizione dell’università di Pisa, qualora voglia effettuare una dichiarazione sulla vicenda in modo da darne risalto all’interno delle nostre pagine.

RHC monitorerà la questione in modo da pubblicare ulteriori news sulla vicenda sul blog, qualora ci siano novità sostanziali. Nel caso ci siano persone informate sui fatti che volessero fornire informazioni sulla vicenda, oppure la stessa azienda voglia fare una dichiarazione, possono accedere alla sezione contatti, oppure in forma anonima utilizzando la mail crittografata del whistleblower.

Advertisements