CHS dovrà pagare 5 milioni di dollari ai suoi clienti, dopo il databreach del 2014.



Community Health Systems Inc. pagherà 5 milioni di dollari a 27 stati dopo una massiccia #violazione dei dati nell'agosto 2014 che ha avuto un impatto su circa 6,1 milioni di pazienti.


Il procuratore generale della Virginia Occidentale Morrisey ha fatto l'annuncio domenica 11 ottobre 2020. Secondo il sito web ufficiale della Community #Health Systems Inc, l'azienda con sede nel Tennessee ad oggi mantiene il controllo di 92 ospedali.


Al momento della violazione, #CHS possedeva, affittava o gestiva 206 ospedali affiliati. La violazione dei dati #CHS ha rivelato nomi, date di nascita, numeri di previdenza sociale, numeri di telefono e indirizzi dei pazienti.


La transazione include anche aggiornamenti nei protocolli di #cybersecurity oltre ad incorporare consapevolezza nella sicurezza informatica e formazione sulla #privacy, sviluppare un piano scritto di risposta agli #incidenti e limitare l'accesso non necessario o inappropriato alle informazioni #sanitarie protette.


#redhotcyber #cybersecurity #databreach


https://www.google.com/amp/s/www.wboy.com/news/5-million-settlement-in-hospital-data-breach/amp/

1 visualizzazione

Iscriviti al canale Youtube

unnamed.png

Red Hot Cyber: conosci il rischio per starne lontano

Per richieste di supporto scrivi a: redhotcyber@hotmail.com

  • YouTube Icona sociale
  • Facebook Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • LinkedIn Icona sociale
  • Instagram Icona sociale
  • Tumblr Icona sociale
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now