Cina: varate nuove norme per l'accessibilità al Web e App per gli anziani.

Nella società cinese gli anziani sono molto importanti, sono visti come dei maestri.

Infatti i giovani si rivolgono agli anziani chiamandoli "shi fu" che significa "maestro".


In generale, per le strade della grande Cina, si vedono molti anziani spesso nei parchi.

In questi posti ballano con gli amici o fanno il Tai Chi (descritto come una “meditazione in movimento”. Si tratta infatti di un’arte marziale interna che coinvolge sia la mente che il corpo), cose che in Italia non abbiamo mai visto.


Nei prossimi 15-20 anni si stima che la Cina avrà circa 150 milioni di nuovi anziani, mentre la popolazione potrebbe perdere quasi 100 milioni di individui, portando così il numero degli over 65 ad una cifra che oscilla tra 1/4 ed il 30% del totale della popolazione.


Il Ministero dell'Industria e dell'Information Technology ha recentemente emesso un avviso per implementare e attuare ulteriormente l'accessibilità delle applicazioni Internet senza barriere, in modo da aiutare gli anziani ei disabili.

L'avviso chiariva le "Specifiche generali di progettazione per l'accessibilità dei siti Web Internet per anziani ei disabili" e le "Specifiche di progettazione generali per l'accessibilità alle applicazioni Internet mobili (APP)" e sottolineava che i siti Web e le APP Internet dovrebbero permettere una accessibilità senza barriere.


I siti riceveranno un marchio della durata di 2 anni, che permetterà di rendere visibile che il sito web o l'App mobile è contrassegnata come "accessibile", in virtù di una valutazione svolta. Tale valutazione terrà in considerazione:

  1. valutazione della soddisfazione dell'utente;

  2. valutazione tecnica;

  3. autovalutazione.

Il punteggio totale è di 100 punti e 60 o più punti sono qualificati per il superamento del test.


In base agli "Standard generali di progettazione per l'accessibilità dei siti Internet per anziani ei disabili", le pagine web che forniscono servizi adeguati all'età o siti web indipendenti adeguati all'età dovranno non utilizzare pubblicità inserite all'interno di popup pubblicitari temporanei.


In termini di compatibilità, le pagine web dovranno essere compatibili con varie tecnologie di assistenza e di intelligenza artificiale come il riconoscimento vocale, per standardizzare le corrispondenti funzioni di servizio e di identificazione.


Inoltre la "Specifica generali di progettazione per applicazioni Internet mobili (APP) adatte all'invecchiamento" specifica che nelle applicazioni mobili, la dimensione del carattere dovranno essere regolamentate.


Ad esempio la spaziatura tra le righe del testo nel paragrafo dovrà essere almeno 1,3 volte rispetto all'attuale e la spaziatura tra i paragrafi dovrà essere almeno 1,3 volte più grande dell'interlinea.


Al fine di proteggere la sicurezza delle informazioni degli utenti anziani, le "specifiche" propongono che le applicazioni dovranno seguire il principio della minima necessità durante il trattamento delle informazioni personali, ovvero trattare le informazioni personali per uno scopo chiaro e ragionevole.