Il 5G sarà la prossima cyber-arena del futuro. Prepariamoci al campo di battaglia.

Aggiornamento: ott 12


Il lancio del 5G è un enorme investimento in hardware di rete strutturalmente diverso, in grado di supportare velocità e volumi di traffico fino ad oggi impensati. La virtualizzazione delle funzioni di rete tradizionalmente integrate nell'hardware, apriranno nuove opportunità di sfruttamento per gli attori malintenzionati.



Con il 5G, la posta in gioco è più alta che mai, perché il 5G diventerà presto la spina dorsale delle infrastrutture critiche nazionali. Uno studio di ConsumerLab sull'industria delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICT) ha scoperto 31 trilioni di dollari di entrate indirizzabili per i consumatori che fluiranno nelle reti 5G entro il 2030. I fornitori di servizi potrebbero assicurarsi 3,7 trilioni di dollari, guidati dalla connettività 5G, che rimane il principale motore di entrate.


Questa tecnologia ha già abilitato sistemi di controllo industriale mission-critical sensibili alla latenza che gestiscono reti intelligenti, città intelligenti e fabbriche intelligenti. Anche i sistemi autonomi come le auto a guida autonoma e l'avionica a pilota automatico si affidano alla velocità, alla capacità e all'affidabilità delle reti 5G. Qualsiasi interruzione di questi sistemi e applicazioni può diventare rapidamente fatale, ma la sicurezza spesso passa in secondo piano quando la velocità e il volume sono le forze trainanti.




L'evoluzione tecnologica nelle reti radiomobili

Il 5G differisce in modo significativo dai suoi predecessori in quanto è incentrato sul networking definito dal software (SDN), sulla virtualizzazione della rete e sulla virtualizzazione delle funzioni d