INPS: possibili sanzioni per 20 milioni di euro. Ma chi le pagherà?


L'Istituto rischia una multa da 20 milioni di euro e non era colpa degli hacker.

Ad ammettere le responsabilità del #databreach di aprile, con quattro note mandate al #Garante per la #privacy, è lo stesso istituto di #previdenza sociale.


Il Garante ha intimato all’Inps di rimediare chiamando tutte le persone coinvolte e illustrando i pericoli connessi alla diffusione dei loro dati.

Se l’Inps non lo fa, rischia una sanzione fino a 20 milioni di euro.


Ma la domanda che sorge spontanea è: qualora l'INPS noncproceda alla notifica, chi pagherà una sanzione per una violazione dei dati di un istituto pubblico?


Ovviamente i cittadini, che oltre ad aver visto ai telegiornali una gestione della #crisis #management pietosa, dovranno farsi carico di questa sanzione.


Voi che ne pensate?


#redhotcyber #cybersecurity #gdpr #garante #violazioni #privacy #inps


https://www.primaonline.it/2020/05/18/307005/huawei-la-cina-agli-stati-uniti-fermate-il-boicottaggio-irragionevole-pronte-sanzioni-contro-aziende-statunitensi/

2 visualizzazioni

Iscriviti al canale Youtube

unnamed.png

Red Hot Cyber: conosci il rischio per starne lontano

Per richieste di supporto scrivi a: redhotcyber@hotmail.com

  • YouTube Icona sociale
  • Facebook Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • LinkedIn Icona sociale
  • Instagram Icona sociale
  • Tumblr Icona sociale
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now