L'informatica quantistica è in crescente fermento, ma molto lontana da un utilizzo reale.

Aggiornamento: lug 31


L'informatica quantistica si sta "surriscaldando", poiché un numero crescente di realtà sta facendo a gara per confrontare, stabilizzare e infine commercializzare questa futura tecnologia.



A luglio 2021, un gruppo accademico cinese sembra avere realizzato il processore più veloce, in termini di prestazioni, ma Google, IBM, Intel e altri sviluppatori di computer quantistici non sono molto indietro.


Tutto ciò potrebbe cambiare durante una sola giornata. A questo punto, è troppo presto per dichiarare un vincitore nell'informatica quantistica, una tecnologia che promette di superare i supercomputer di oggi, ma risulta ancora estremamente immatura e altamente costosa.


Oggi, Google, IBM e altri hanno costruito la prima serie di computer quantistici, ma questi sistemi sono ancora nelle prime fasi iniziali e non eseguono ancora applicazioni commerciali utile. Tuttavia, ci sono notevoli progressi continui in questo campo, completamente differente dai sistemi tradizionali.



Nell'informatica di oggi, le informazioni sono memorizzate in bit, che possono essere uno "0" o "1". Nell'informatica quantistica, le informazioni vengono archiviate in bit quantistici, o qubit, che possono esistere sia come "0" o "1" o una combinazione di entrambi. Lo stato di sovrapposizione consente ad un computer quantistico di eseguire più calcoli contemporaneamente, consentendogli di