L'Intelligenza artificiale, ora può depositare brevetti.


Un tribunale australiano ha stabilito che l'intelligenza artificiale (AI) può essere considerata un inventore quando viene depositato un brevetto.



Dopo aver ascoltato Stephen Thaler (l'inventore di DABUS è un sistema di intelligenza artificiale) in altre giurisdizioni, il mese scorso la Corte federale australiana ha stabilito che l'Australian Patent Committee aveva errato nel ritenere che l'intelligenza artificiale non potesse essere considerata un inventore.


Justice Beach è giunto a questa conclusione perché la legge australiana non dice da nessuna parte che un richiedente di un brevetto debba essere un essere umano.

“Secondo me, nell'ambito della legge, i sistemi di intelligenza artificiale possono essere inventori. In primo luogo perché l'inventore è il nome di un agente; un agente può essere un oggetto animato o inanimato che inventa cose. In secondo luogo, riflette la realtà dal punto di vista di molte altre invenzioni brevettabili, dove è impossibile affermare con certezza che l'inventore sia una persona. In terzo luogo, nulla nella Legge contraddice quanto sopra”

recita la decisione del tribunale.



Secondo il giudice, l'Australian Patent Committee è stato guidato da una logica errata nel respingere il brevetto di Thaler.

“Dal punto di vista del Comitato, se hai un'invenzione brevettabile ma non un inventore umano, allora non puoi ottenere un brevetto. Niente nella legge giustifica un tale risultato "

ha detto il giudice.