La CIA è in possesso di materiale classificato proveniente dai laboratori di virologia di Wuhan.


Secondo la CNN, gli Stati Uniti hanno avuto accesso ai dati genetici di 22.000 virus contenuti in un laboratorio di Wuhan.



Una fonte della CNN ha sottolineato che i servizi di intelligence americani potrebbero ottenere l'accesso a informazioni classificate attraverso attività di hacking sul cloud. I laboratori che fanno questo tipo di ricerche, sono generalmente collegati ad architetture on-cloud.


Secondo quanto riferito, ci vorrà molto tempo per decifrare i dati, nonostante il fatto che venga utilizzato un supercomputer per questo scopo. Il processo di analisi delle informazioni ricevute è complicato anche dal fatto che le note di accompagnamento sono redatte in lingua cinese.



Infatti, trovare traduttori "tecnici" in questo campo non è un compito affatto facile.


Questo genere di specialisti, devono essere degli ottimi biologi, la cui lealtà, il servizio di intelligence degli Stati Uniti non dovrà mettere in discussione, ed essere in grado di tradurre testi complessi in questo settore.