Moodle espone una vulnerabilità da 6 anni che consentiva l'acquisizione di un account.



Moodle è un sistema di gestione dell'apprendimento (LMS) gratuito e open source scritto in PHP e distribuito sotto la GNU General Public License.

Sviluppato su principi pedagogici, Moodle è utilizzato per il blended learning, l' istruzione a distanza e altri progetti di e-learning per scuole, università, luoghi di lavoro e altri settori.


Il team di ricerca informatica di Wizcase, guidato da Ata Hakcii, ha scoperto una vulnerabilità di sicurezza nella piattaforma di apprendimento Moodle che ad oggi conta quasi 242 milioni di utenti; studenti ed insegnanti.

Moodle consente agli insegnanti di comunicare facilmente con gli studenti, organizzare e pubblicare collegamenti, documenti, compiti, quiz e voti.

La vulnerabilità è stata scoperta il 9 ottobre 2020, tuttavia i dettagli sono stati rilasciati la scorsa settimana e secondo i ricercatori, la piattaforma è stata vulnerabile per 6 anni prima di essere scoperta e patchata.


Qualsiasi università o scuola che utilizzava Moodle durante questi sei anni con il filtro TeX abilitato era a rischio.

Nello specifico, il filtro TeX è principalmente necessario quando si condividono formule matematiche, quindi i dipartimenti scientifici o di economia delle università probabilmente avranno il filtro TeX abilitato.

Secondo il rapporto di Wizcase , le conseguenze e i rischi scoperti dai ricercatori erano "l'acquisizione di account".

Ad esempio, se un account amministratore viene compromesso, un utente malintenzionato potrebbe accedere al nome utente e alle password con hash di tutti gli utenti del server e modificare le loro password in qualcos'altro.

Ma anche senza ottenere l'accesso all'account di amministratore, l'attaccante potrebbe anche semplicemente rubare i cookie di altri utenti che visualizzano le pagine vulnerabili, il che consentirebbe loro di accedere come questi utenti. In conclusione, gli aggressori possono fare tutto ciò che un altro utente può fare su Moodle senza che la vittima lo sappia.

La visualizzazione dei messaggi diretti, delle descrizioni dei profili, dei messaggi di chat o dei post di discussione di altri studenti potrebbe consentire di accedere all'account e quindi consentire agli aggressori di rubare i compiti o qualsiasi altra cosa inviata, rubare i file caricati, modificare i file caricati, leggere i messaggi diretti, modificare le impostazioni del profilo e inviare qualsiasi tipo di post sul forum o messaggi diretti al posto tuo.