Nasce a Padova una Accademia che formerà gli "hacker buoni", che difenderanno le aziende.


Come spesso abbiamo riportato su questo blog, l'Italia risulta molto a corto di "competenze tecniche", soprattutto in ambito di "offensive security". Infatti con la crescita del panorama delle minacce, occorre sempre di più ragionare come un black hat hacker per poter difendere le proprie organizzazioni.



Ecco appunto che nasce a a Padova una nuova Accademia in Italia sulla Cyber Security, esito di un progetto partito 2 anni fa e arrivato ora ad una formalizzazione ufficiale.


L’accademia avrà sede presso la Corvallis di Padova, e formerà gli “hacker buoni” che possano contrastare le incursioni di quelli “cattivi”, proteggendo i sistemi informatici di aziende ed enti pubblici.


Il percorso di alta formazione sulla sicurezza informatica vede attualmente la partecipazione di 25 tecnici della cyber-security. Tutti giovani sotto i 30 anni che da 2 anni si occupano a tempo pieno di sicurezza informatica e infrastrutture tecnologiche, frequentando il primo corso ITS residenziale d’Information Technology.



Saranno diverse le aziende che scenderanno in campo. Fòrema, ente di formazione di ente di Assindustria Venetocentro, e l’azienda padovana d’informatica Corvallis, oltre ai Partner YOROI e Swascan, che fanno tutti parte del polo italiano della Cyber Security, Tinexta Cyber.