Quale sarà la prossima frontiera criminale del deepfake?


L'intelligenza artificiale e l'ascesa della tecnologia deepfake sono qualcosa su cui i ricercatori di sicurezza informatica hanno messo in guardia per anni e ora è ufficialmente arrivato il momento del suo sfruttamento.


I criminali informatici condividono, studiano, sviluppano e implementano sempre più tecnologie deepfake per aggirare le protezioni di sicurezza biometriche per poter condurre crimini informatici dai quali trarne un profitto, come furti di identità, attacchi basati sull'ingegneria sociale e altro, avvertono gli esperti.


Infatti è ora arrivato il tempo per i criminali informatici di "mietere il raccolto", e per noi di preparare le difese di sicurezza.



Un drastico aumento della tecnologia deepfake e delle offerte di servizi nel Dark Web, è il primo segno che una nuova ondata di frodi sta per scaraventarsi sul web, secondo un nuovo rapporto di Recorded Future, che ha predetto minacciosamente che i deepfake sono in aumento nella criminalità informatica, con una vasta gamma di obiettivi e interessi.

"Nei prossimi anni, sia il cybercrime da profitto che i criminal-state saranno coinvolti in operazioni di disinformazione e influenza gravitando attorno ai deepfake, poiché il consumo di media online si sposta sempre più nel vedere per credere"

afferma il rapporto di Recorded Future.


Come la maggior parte delle nuove tecnologie, il primo incubatore di deepfakes è stata la pornografia, sottolinea il rapporto, ma ora ch