Elon Musk ci ripensa: Tesla non accetterà più pagamenti con Bitcoin.


Tesla ha sospeso gli acquisti di veicoli utilizzando Bitcoin a causa delle preoccupazioni sui cambiamenti climatici, ha detto in un tweet il suo CEO Elon Musk.

Come contraccolpo, Bitcoin è sceso di oltre il 10% dopo il tweet, ma anche le azioni Tesla sono diminuite.



L'annuncio di Tesla a marzo che avrebbe accettato la criptovaluta è stato accolto con proteste da parte di alcuni ambientalisti e investitori.


La casa automobilistica elettrica a febbraio aveva acquisito 1,5 miliardi di dollari (1 miliardo di sterline) della più grande valuta digitale del mondo.


Ma a parte il "dogecoin" e SpaceX, le Tesla vendute in criptovaluta, le Darknet, le monete virtuali hanno una impronta ecologica devastante.

"Siamo preoccupati per il rapido aumento dell'uso di combustibili fossili per l'estrazione e le transazioni di Bitcoin, in particolare il carbone, che ha le peggiori emissioni di qualsiasi combustibile. La criptovaluta è una buona idea ... ma questo non può avere un grande costo per l'ambiente."

ha scritto Musk.


Ma perché non lo sapeva?

Forse è perchè ha la sindrome di Asperger?


Ha anche detto che la casa automobilistica elettrica non venderà nessuno dei suoi Bitcoin e intende utilizzarlo non appena l'estrazione mineraria passerà a utilizzare energia più sostenibile.



I tweet di Musk negli ultimi mesi hanno contribuito a trasformare dogecoin, una valuta digitale un tempo oscura nata come uno scherzo sui social media, nella quarta criptovaluta più grande del mondo.


Secondo il tracker di dati di criptovaluta CoinGecko.com, dogecoin è cresciuto di oltre l'800% nell'ultimo mese, con il suo valore di mercato totale che supera i 70 miliardi di dollari, mentre Bitcoin si attesta a 871 miliardi di dollari.


Tuttavia, dogecoin (criptovaluta nata nel 2013 creata dall'ingegnere software IBM Billy Markus) ha perso più di un terzo del suo prezzo domenica, dopo che Musk l'ha criticata nello sketch televisivo Saturday Night Live.



A febbraio, la casa automobilistica elettrica Tesla, di cui Musk è amministratore delegato, ha dichiarato di aver acquistato bitcoin per un valore di $ 1,5 miliardi e avrebbe accettato il pagamento in criptovaluta per i suoi veicoli.


L'annuncio è stato visto come un altro passo importante verso l'accettazione mainstream del bitcoin e ha contribuito a far aumentare il prezzo della criptovaluta a un nuovo massimo record di quasi $ 62.000.


Il mese scorso, Tesla ha annunciato che i suoi profitti per i primi tre mesi dell'anno sono stati di 438 milioni di dollari, contro i 16 milioni di dollari dello scorso anno, sostenuti dalle vendite di Bitcoin e dai crediti ambientali .