LulzSec al San Raffaele di Miliano: e la notifica di Databreach?

Oggi, 21 maggio, gli hacker di LulzSec hanno postato un #tweet allegando alcuni #screenshot che dimostrano come il gruppo sia riuscito a superare le difese dell'ospedale già a marzo.


Potrebbe sembrare uno dei tanti annunci per vantarsi delle scorribande, ma LulzSec più che criticare le scarse difese del sistema, sembra più interessata a comprendere perché l'ospedale non ha ancora avvisato le autorità e contattato le persone interessate dal #databreach?


Infatti il #GDPR impone che la notifica dell’incidente avvenga entro 72 ore dalla scoperta dell'attacco.


Per dimostrare che stanno facendo sul serio, gli hacker hanno #pubblicato le #credenziali di accesso del virologo Roberto #Burioni, che lavora per l'ospedale e che mostra di non avere grandi competenze informatiche: la sua password è il tipico esempio di chiave di accesso da NON usare mai.


Come sappiamo LulzSec non è motivato da ragioni economiche. L'obiettivo di LulzSec è quello di mettere in evidenza come mai da mesi dalla violazione, non ha ancora avvisato chi di dovere.


Forse il problema è ancora più serio, non se ne sono proprio accorti?


#redhotcyber #cybersecurity #databreach #hacking


https://edge9.hwupgrade.it/news/security/lulzsec-sottrae-dati-all-ospedale-san-raffaele-di-milano-e-minaccia-di-pubblicarli-in-chiaro_89563.html

5 visualizzazioni

Iscriviti al canale Youtube

unnamed.png

Red Hot Cyber: conosci il rischio per starne lontano

Per richieste di supporto scrivi a: redhotcyber@hotmail.com

  • YouTube Icona sociale
  • Facebook Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • LinkedIn Icona sociale
  • Instagram Icona sociale
  • Tumblr Icona sociale
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now