20 milioni di dollari il riscatto richiesto al servizio sanitario Irlandese.


Il servizio sanitario irlandese, l'HSE, afferma che si rifiuta di pagare una richiesta di riscatto da 20 milioni di dollari alla banda di ransomware Conti dopo che i criminali informatici hanno crittografato i computer e interrotto l'assistenza sanitaria nel paese.


L'Health Service Executive (HSE) irlandese, il sistema sanitario del paese finanziato con fondi pubblici, venerdì ha chiuso tutti i propri sistemi IT dopo aver subito una attacco ransomware.

"Abbiamo preso la precauzione di chiudere tutti i nostri sistemi IT per proteggerli da questo attacco e per permetterci di valutare appieno la situazione con i nostri partner di sicurezza"

ha detto il servizio sanitario nazionale irlandese dopo l'attacco.


Un ricercatore di cybersecurity ha condiviso con BleepingComputer uno screenshot (nell'immagine sopra ripprtata) di una chat tra Conti e l'HSE irlandese.


Nello screenshot, la banda Conti afferma di aver avuto accesso alla rete di HSE per due settimane.


Durante questo periodo, affermano di aver rubato 700 GB di file non crittografati dall'HSE, comprese le informazioni sui pazienti e sui dipendenti, i contratti, i rendiconti finanziari, le buste paga e altro ancora.


Conti ha inoltre affermato che avrebbero fornito un decryptor e cancellato i dati rubati se un riscatto di 19.999.000 dollari fosse stato pagato dal servizio sanitario.


È stato anche detto che i criminali informatici hanno condiviso un campione di documenti rubati nella chat. <