Aggiornamento Kaseya: il pericolo dell'attribuzione sbagliata potrebbe essere fatale.


Gli USA minacciano conseguenze, qualora la Russia si rifiuti di agire.


La portavoce della Casa Bianca Jennifer Psaki afferma che il recente attacco REvil alla società IT con sede in Florida, Kaseya, non è ancora stato attribuito a nessuno, in particolare modo al governo russo.



Gli alti funzionari statunitensi e russi si incontreranno di nuovo la prossima settimana per discutere dei recenti attacchi contro le organizzazioni statunitensi.


La portavoce ha detto:

"Il presidente degli Stati Uniti ha chiarito al presidente Putin durante il loro incontro che se il governo russo non può o non intraprenderà azioni contro i criminali informatici che vivono in Russia, agiremo o ci riserviamo il diritto di agire a nostra discrezione".

E poi ha aggiunto:

"La comunità dell'intelligence deve ancora attribuire questo attacco. La comunità della sicurezza informatica concorda sul fatto che REvil lavora dalla Russia con partner in tutto il mondo".

La comunità dell'intelligence statunitense comprende 17 dipartimenti americani, con un numero medio di 100.000 persone, tra cui NSA, CIA, FBI e altre agenzie.