Apple: risarcimento record a una donna, dopo che il personale ha pubblicato foto esplicite.


Apple ha accettato un accordo multimilionario per risolvere una causa con una donna le cui foto esplicite sono state divulgate online dai dipendenti che riparavano il suo iPhone.


La donna, ex studentessa dell'Università dell'Oregon, ha consegnato il dispositivo mobile nel 2016 per una riparazione ad un problema non specificato presso una struttura Pegatron in California (un fornitore di lungo termine di Apple), come riportato da The Telegraph.



All'epoca, due dipendenti dell'azienda (che avrebbero avuto accesso a delle immagini e dei video espliciti memorizzati sul dispositivo), hanno pubblicato questi contenuti sull'account Facebook della donna, come se fosse stata lei a condividerli.


Il materiale esplicito è stato descritto come delle "foto di lei mentre si spogliava e un video di sesso".


La donna è stata informata delle attività dei tecnici solo quando un contatto l'ha avvisata, ed è stata in grado di rimuovere le immagini e il video. Tuttavia, il danno è stato fatto e la studente ha quindi avviato un reclamo contro Apple per violazioni della privacy e per il disagio emotivo causato.



Apple si è accordata per un importo multimilionario che è stato rimborsato da Pegatron. Secondo quanto riferito, l'accordo prevede una clausola per impedire alla donna di rivelare il valore della transazione, mentre i tecnici che hanno commesso l'abuso sono stati licenziati.


Apple ha dichiarato che dopo aver appreso dell'incidente e della "grave violazione" delle politiche sulla privacy e sulla sicurezza dei dati, "abbiamo preso provvedimenti immediati e da allora abbiamo continuato a rafforzare i nostri protocolli di vendita".


Fonte

https://www.zdnet.com/article/apple-shells-out-millions-of-dollars-to-student-after-repair-staff-leak-her-explicit-photos-online/