Brave Browser: cerco maggiore privacy ma alla fine ne ho meno.



Gioco di parole oppure realtà?

La modalità Tor inclusa nel #browser web #Brave da giugno del 2018, consente agli utenti di accedere a domini dark web, e quindi .onion attraverso delle finestre di navigazione private, senza dover installare Tor come pacchetto #software aggiuntivo.


Ma questa settimana, un ricercatore anonimo ha affermato di aver scoperto che la modalità Tor di Brave inviava query per domini .onion a risolutori #DNS #Internet pubblici anziché a nodi interni #Tor.


Mentre i risultati del ricercatore sono stati inizialmente contestati, diversi importanti ricercatori di sicurezza hanno, nel frattempo riprodotto quanto da lui affermato, tra cui James #Kettle, direttore della ricerca presso #PortSwigger #Web #Security, e Will #Dormann, analista di vulnerabilità per il team CERT / CC, confermando tali scoperte.


Tutto questo è un paradosso che ricorre frequentemente: cerco maggiore privacy, ma alla fine ne ho meno. Anche questo è il mondo complesso della cybersecurity.


#redhotcyber #cybersecurity #tor #darknet #onion