Cosa hanno in comune gli hacker e il Jack Daniel?

Il gigante statunitense del vino e degli alcolici Brown-Forman è diventato l'ultimo grande marchio a subire una grave violazione dei dati correlata al #ransomware.


Il creatore di Jack Daniel ha rilasciato alcuni dettagli sull'incidente, ma ha affermato di aver impedito con successo agli aggressori di #crittografare i suoi file.


"Stiamo lavorando a stretto contatto con le forze dell'ordine, nonché con esperti di sicurezza dei dati di terze parti di livello mondiale, per mitigare e risolvere questa situazione il prima possibile", ha aggiunto in una breve dichiarazione. "Non ci sono negoziati attivi."


Tuttavia, come spesso accade, gli aggressori sembrano aver intrapreso ulteriori misure per forzare il pagamento del riscatto da parte dell'azienda.


Hanno detto a #Bloomberg di aver sottratto 1 TB di dati e che ora molto probabilmente saranno trapelati online per aumentare la pressione sull'azienda con sede a #Louisville, nel #Kentucky.


Il gruppo apparentemente responsabile di questo attacco è #Sodinokibi (#REvil), che, come #Maze e altre bande di RaaS, mantiene un sito dedicato su cui pubblicare i dati rubati.


Come da prassi, sono stati condivisi #screenshot dei nomi di file come prova, alcuni di questi risalenti a oltre 10 anni fa.


#redhotcyber #cybersecurity


https://www.infosecurity-magazine.com/news/jack-danielsmaker-suffers-revil/

1 visualizzazione

Iscriviti al canale Youtube

unnamed.png

Red Hot Cyber: conosci il rischio per starne lontano

Per richieste di supporto scrivi a: redhotcyber@hotmail.com

  • YouTube Icona sociale
  • Facebook Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • LinkedIn Icona sociale
  • Instagram Icona sociale
  • Tumblr Icona sociale
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now