I dipendenti Apple si oppongono al ritorno al lavoro in ufficio.



I dipendenti Apple si sono opposti alla nuova regola, che li obbligherebbe a lavorare dall'ufficio almeno tre giorni alla settimana, scrive The Verge, citando una lettera dei dipendenti inviata al capo della società Tim Cook.


In particolare, afferma il documento, i dipendenti non sono soddisfatti delle politiche di Apple relative all'organizzazione del flusso di lavoro. Questo ha già costretto alcuni dipendenti a scrivere una lettera di dimissioni.


"Molti di noi sentono che dobbiamo scegliere tra le nostre famiglie, il nostro benessere e l'opportunità di fare del nostro meglio ed essere parte del team Apple", dice la lettera.


I dipendenti nel loro ricorso hanno notato di essere riusciti a lavorare con successo nel 2020, grazie alla possibilità di lavorare fuori ufficio ed evitare le difficoltà legate al pendolarismo quotidiano.


Nella lettera, hanno attirato l'attenzione di Cook sulla differenza tra le opinioni dei vertici aziendali e del personale operativo riguardo il lavoro a distanza.


Cook ha scritto ai dipendenti all'inizio di questa settimana che nell'anno della pandemia alla società "mancava qualcosa di essenziale: l'un l'altro".