I piani dell'Iran contro obiettivi occidentali sono stati svelati.



Cinque documenti riservati, che presumibilmente delineavano i piani per gli attacchi informatici dell'Iran alle infrastrutture dei paesi occidentali, compresi quelli europei, sono stati rilasciati dal canale televisivo britannico Sky News nella tarda serata di lunedì 26 luglio.



Mentre i rapporti di attacchi alle infrastrutture da parte dell'Iran e di altri paesi appaiono abbastanza spesso sulla stampa, questa è la prima volta che i media sono riusciti a entrare in possesso di documenti interni di una divisione cibernetica del Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica che delineano i piani per gli attacchi informatici futuri.


Secondo i documenti, uno degli attacchi informatici è stato pianificato sul sistema idrico di zavorra di una nave da carico e potrebbe causare danni irreversibili.


Era previsto un altro attacco agli indicatori automatici di alcune stazioni di servizio. A seguito di un tale attacco, il flusso di carburante potrebbe interrompersi o, nel peggiore dei casi, potrebbe verificarsi un'esplosione.



Su 57 pagine sono stati presentati anche piani per l'irruzione nei sistemi di comunicazione marittima. Il segretario alla Difesa britannico Ben Wallace non ha negato le minacce descritte nei documenti e le ha riconosciute come gravi.