NBA USA sotto attacco ransomware.




La stagione 2020-2021 è stata dura per gli Houston Rockets (una squadra di basket professionista americana negli NBA).


In autunno c'è stata l'uscita senza cerimonie della superstar James Harden. Ora che i playoff NBA si avvicinano, la squadra è alle prese con un attacco ransomware.

Il ransomware utilizzato nell'attacco, Babuk, non è considerato particolarmente sofisticato, tuttavia, è ancora abbastanza pericoloso.


Babuk è stato lanciato contro una varietà di obiettivi nel settore sanitario, nonché nei produttori e nelle società di logistica.

I file rubati durante l'attacco sembrano includere contratti con i giocatori, accordi di non divulgazione, informazioni sul personale e altri dati finanziari.


Nella richiesta di riscatto lasciata, gli aggressori hanno riportato che la fuoriuscita dei dati "potrebbe portare a problemi legali e causare preoccupazione per i clienti" se pubblicati.

Questa non è nemmeno una minaccia vuota, ma gli operatori di ransomware ora agiscono utilizzando tutte le forme della minaccia psicologica.


Questo è un approccio diventato comune negli ultimi anni poiché le bande di ransomware perfezionano le loro tattiche per garantire che le vittime decidano di pagare.

Un portavoce degli Houston Rockets ha già riconosciuto l'incidente. Sono stati contattati funzionari delle forze dell'ordine ed è in corso un'indagine.


The Rockets informerà tutti i clienti, dipendenti o partner commerciali interessati dalla violazione.


Fonti