1,5 milioni passaporti di cittadini online per un attacco alla Oriflame.


li hacker hanno rilasciato al pubblico un archivio di 809 GB contenente oltre 1,5 milioni di file con copie scansionate di passaporti di cittadini russi. I dati sono stati rubati hackerando i server dell'azienda di cosmetici Oriflame.



Ai primi di agosto, degli sconosciuti hanno effettuato il furto di 4 TB di dati dai server Oriflame. Gli hacker hanno pubblicato più di 800mila file di pubblico dominio, trafugati, secondo loro, dal server del produttore svedese di prodotti per la cura della pelle.


In particolare, sono state pubblicate oltre 25 mila copie scansionate di documenti di cittadini della Georgia e più di 700 mila cittadini del Kazakistan.



Secondo il canale Telegram "Information Leaks", a quanto pare, gli hacker non sono riusciti a concordare un riscatto con Oriflame e ora la cyber gang sta pubblicando su internet informazioni dei cittadini.