Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora

270.000 pazienti che hanno ricevuto cure all’LCMH sono stati violati da Hive ransomware

LCMHS è il più grande complesso medico di Lake Charles, in Louisiana, che comprende un ospedale da 314 posti letto, un ospedale femminile da 54 posti letto, un ospedale per la salute comportamentale da 42 posti letto e una clinica di assistenza primaria per cittadini non assicurati.

Il Lake Charles Memorial Health System (LCMHS) sta inviando avvisi di una violazione dei dati che interessa quasi 270.000 persone che hanno ricevuto cure in uno dei suoi centri medici.

Secondo l’annuncio pubblicato sul sito LCMHS, l’incidente di sicurezza informatica si è verificato il 21 ottobre 2022, quando il team di sicurezza dell’organizzazione ha rilevato attività insolite sulla rete di computer.

Un’indagine interna conclusa il 25 ottobre 2022 ha rivelato che gli hacker avevano ottenuto l’accesso non autorizzato alla rete di LCMHS e quindi avevano rubato file sensibili.

Questi file contenevano informazioni sul paziente come:

  • Nomi completi
  • Indirizzi fisici
  • Date di nascita
  • Cartelle cliniche
  • Numeri di identificazione del paziente
  • Informazioni sull’assicurazione sanitaria
  • Informazioni sul pagamento
  • Informazioni cliniche limitate sulle cure ricevute
  • Numeri di previdenza sociale (in alcuni casi)

L’annuncio di LCMHS chiarisce che le sue cartelle cliniche elettroniche erano fuori dalla portata degli intrusi della rete.

“A partire dal 23 dicembre 2022, inviamo lettere ai pazienti le cui informazioni potrebbero essere state coinvolte in questo incidente”

si legge nella notifica.

“Stiamo offrendo alle persone il cui numero di previdenza sociale potrebbe essere stato incluso, dei servizi gratuiti di monitoraggio del credito e protezione dal furto di identità. I ​​pazienti sono incoraggiati a rivedere le dichiarazioni della loro assicurazione sanitaria e degli operatori sanitari e di contattarli immediatamente se vedono servizi che non hanno ricevere.”

LCMHS ha segnalato l’incidente al segretario del Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti (HHS). Il portale per le violazioni relative all’assistenza sanitaria riporta ora che 269.752 persone sono state colpite dall’incidente.

È interessante notare che gli hacker criminali hanno effettuato la rivendicazione avvenuta il 25 ottobre 2022, quattro giorni dopo che LCMHS ha segnalato il primo rilevamento dell’intrusione nella rete.