Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora

300 fast food nel Regno Unito bloccati per un ransomware. Colpita la società Yum!

Secondo la dichiarazione della società americana Yum! Brands, Inc., che possiede marchi come KFC, Pizza Hut e Taco Bell, sono stati chiusi quasi 300 fast food nel Regno Unito a causa di un recente attacco ransomware. La dichiarazione è stata pubblicata il 18 gennaio.

Yum! ha affermato che l’incidente ha interessato “alcuni sistemi informatici” e sono trapelati dati dalle reti interne dell’azienda. 

L’indagine è in corso e i rappresentanti dell’azienda assicurano che “in questa fase non ci sono prove che i database dei clienti siano stati rubati”.

La società ha affermato di aver prontamente “avviato i protocolli di risposta, inclusa l’implementazione di misure di contenimento come la messa offline di alcuni sistemi e l’implementazione di una tecnologia di monitoraggio migliorata”

Sono stati coinvolti anche esperti di terze parti in cybersecurity e forensics.

“Meno di 300 ristoranti nel Regno Unito sono rimasti chiusi per un solo giorno, ma sono tutti attualmente aperti”, ha affermato la società, aggiungendo di essere “attivamente impegnata in un ripristino completo dei sistemi danneggiati, che dovrebbe essere in gran parte completato nei prossimi giorni”.

Le pubblicazioni straniere hanno chiesto a Yum! se avessero pagato il riscatto agli intrusi penetrati nel sistema, ma non è stata fornita una risposta concreta:

“Sebbene questo incidente abbia causato interruzioni temporanee, al momento non ci sono interruzioni ai ristoranti. Questo evento non avrà un effetto negativo sostanziale sull’attività, sulle operazioni o sui risultati finanziari della società”, si legge nella nota.