Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

Villafranca: l’accesso al darkweb necessita di “competenze tecniche peculiari”

Come abbiamo riportato nella giornata di ieri, è importante comprendere quanto sia essenziale una corretta postura cyber per garantire una buona protezione delle infrastrutture IT di tutte le organizzazioni, sia pubbliche che private.

Il Comune di Villafranca, come abbiamo visto, è stato violato dal ransowmare con l’epilogo della pubblicazione dei dati sulle underground. L’incidente è stato gestito notificandolo al Garante della Privacy, e presentata una denuncia alla Polizia Postale.

Nel frattempo il loro team di crisi sta supportando le indagini in corso “per valutare l’esatta entità e tipologia dei dati pubblicati”.

La cosa sulla quale prestare attenzione, che si legge sui giornali e sulle riviste online, è la falsa percezione che l’accesso ai dati pubblicati sul dark web siano appannaggio “solamente di operatori informatici con competenze tecniche specifiche e peculiari”, come scrisse in precedenza la ULSS6 di Padova.

Advertisements

Tali dati possono essere scaricati in forma anonima da chiunque, basta avere un client di accesso e un link, da qualunque posizione geografica del pianeta.

Infatti, il comune di Villafranca (come riportato da veronasera) ha correttamente riportato quanto segue:

“le informazioni pubblicate sul darkweb sono il frutto di attività illegale e, dunque, chiunque intendesse consultarle o utilizzarle commetterebbe un reato. Si confida che le indagini in corso permettano di individuare gli autori di questa azione criminale”.

Ma nello specifico ha riportato che:

“In ogni caso si rammenta che, seppure oggetto di pubblicazione, i dati sul darkweb sono accessibili solamente da operatori informatici con competenze tecniche specifiche e peculiari”

Questa dichiarazione potrebbe far comprendere, ai non addetti ai lavori, che tali dati siano visualizzabili in modo complesso e che per potervi accedere occorrano competenze da hacker criminale.

Advertisements

Purtroppo la realtà non è questa. TOR, è un sistema utilizzato quotidianamente da dissidenti, giornalisti, politici o banalmente da persone che vogliono solo essere anonimi accedendo al web.

Milioni di persone ogni giorno accedono alla rete Onion da differenti paesi di tutto il mondo, questo occorre conoscerlo bene.