Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

Anonymous offre 52k dollari ai soldati russi in cambio del loro carro armato.

La guerra di Anonymous alla Russia segna un altro cambio di passo.

Secondo alcune fonti, al fine di destabilizzare l’invasione della Russia in Ucraina, il gruppo di hacktivisti avrebbe offerto alle truppe di Putin oltre 50mila Dollari in Bitcoin in cambio dei loro carri armati.

L’Ucraina, come sappiamo, ha cercato di fermare l’invasione russa non solo con armi e combattimenti diretti, ma anche colpendoli digitalmente.

Pochi giorni fa, ha annunciato Mykhailo Fedorov, vice PR dell’Ucraina il governo creerà un esercito IT.

Advertisements

“Servono talenti digitali. Ci saranno compiti per tutti. Continuiamo a combattere sul fronte informatico”

ha spiegato.

Il gruppo di hacktivisti Anonymous, ha anche condotto diversi attacchi informatici alla Russia. In soli due giorni, l’organizzazione ha violato più di 300 obiettivi russi raccogliendo oltre 1 miliardo di rubli (circa 10 milioni di dollari).

In un altro tentativo di ridurre il potere delle forze russe e realizzare profitti extra, Anonymous avrebbe offerto agli equipaggi dei carri armati 52.000 dollari in bitcoin per ogni macchina bellica ceduta.

Coloro che desiderano scambiare tali veicoli con la criptovaluta devono sventolare bandiera bianca e in modo che il gruppo di hacker possa riconoscerli.

Advertisements

“Soldati russi, tutti coloro che vogliono vivere con le loro famiglie, i loro figli e non morire, la comunità globale di Anonymous ha raccolto 1.225.043 RUB in bitcoin per aiutarti”

afferma il loro messaggio.