Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

Assange verrà estradato negli Stati Uniti. Rischia 175 anni di reclusione.

Il team legale di Assange farà appello alla decisione della corte, dice la fidanzata

Venerdì. Tale corte britannica ha approvato l’estradizione di Julian Assange negli Stati Uniti ribaltando una sentenza di grado inferiore secondo cui la salute mentale del fondatore di WikiLeaks era troppo fragile per resistere al sistema di giustizia penale americano.

L’Alta Corte di Londra ha stabilito che le assicurazioni statunitensi erano sufficienti per garantire che Assange sarebbe stato trattato umanamente e ha ordinato a un giudice della corte di inviare la richiesta di estradizione al ministro degli Interni per la revisione. Il ministro degli Interni, che sovrintende alle forze dell’ordine nel Regno Unito, prenderà la decisione finale sull’estradizione di Assange.

Tuttavia, la sentenza della corte d’appello emessa venerdì potrebbe essere impugnata.

Advertisements

Un giudice all’inizio di quest’anno aveva rifiutato una richiesta americana di estradare Assange negli Stati Uniti per affrontare l’accusa di spionaggio sulla pubblicazione di documenti militari segreti da parte di WikiLeaks dieci anni fa. Il giudice distrettuale Vanessa Baraitser ha negato l’estradizione per motivi di salute, affermando che Assange potrebbe suicidarsi se trattenuto in dure condizioni carcerarie.

L’avvocato James Lewis ha affermato che Assange “non ha precedenti di malattie mentali gravi e durature” e non raggiunge la soglia di essere così malato da non poter resistere al regime carcerario e quindi auto infliggersi del male.

I pubblici ministeri statunitensi hanno incriminato Assange con 17 accuse di spionaggio e un’accusa di uso improprio del computer per la pubblicazione da parte di WikiLeaks di migliaia di documenti militari e diplomatici. Le accuse comportano una condanna massima di 175 anni di carcere, anche se Lewis ha affermato che “la pena più lunga mai comminata per questo reato è di 63 mesi”.

Assange, 50 anni, è attualmente detenuto nella prigione di massima sicurezza di Belmarsh a Londra. Il team legale di Assange avrebbe impugnato la decisione della corte d’appello britannica di consentire la sua estradizione negli Stati Uniti, ha detto la sua fidanzata, Stella Moris.

Advertisements

“Come può essere giusto, come può essere giusto, come può essere possibile estradare Julian nello stesso paese che ha complottato per ucciderlo?”. Ha detto. “Faremo appello a questa decisione il prima possibile”.

Il giudice Timothy Holroyde ha affermato che il caso deve ora essere deferito alla Corte dei magistrati di Westminster con la direzione che i giudici lo inviino al ministro degli Interni Priti Patel per decidere se il signor Assange debba essere estradato o meno.