Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

Cina: la giornata nazionale dell’educazione alla cybersecurity di Qian’an.

“Senza cyber security non ci sarà sicurezza nazionale, non ci saranno operazioni economiche e sociali stabili e non saranno garantiti gli interessi delle grandi masse”.

Questo è il messaggio dell’amministrazione del cyberspazio del comitato municipale di Qian’an (una città-contea della Cina, situata nella provincia di Hebei ) dove aggiunge che la “sicurezza per le persone, la sicurezza della rete, dipende dalle persone stesse”.

Migliorare tutto questo è possibile, attraverso la pubblicità e l’istruzione online e le attività tematiche offline, lasciando che la conoscenza della sicurezza della rete, vada al più basso livello possibile per poi quindi raggiungere milioni di famiglie.

  • Non connetterti al Wi-Fi in luoghi pubblici a tuo piacimento.
  • Se gli amici prendono in prestito denaro tramite WeChat, devi prestare attenzione.
  • Non usare numeri troppo semplici quando imposti le password. Prendi l’abitudine di cambiare le password regolarmente.
  • e molto altro ancora…

Questi sono solo alcuni dei consigli dati dai volontari in questa grande manifestazione.

La mattina del 15 aprile, i volontari civili della rete di tutti i ceti sociali, tra cui l’Ufficio per gli affari del cyberspazio del Comitato del partito municipale, l’Ufficio per la sicurezza pubblica, ecc., si sono riuniti nella Piazza del Popolo per svolgere una serie di attività di volontariato sulla sicurezza della rete con contenuti ricchi ed interessanti.

Advertisements

Nel luogo dell’evento, i cittadini si sono presentati uno dopo l’altro al banco informazioni.

I volontari erano impegnati a insegnare ai cittadini conoscenze e abilità relative alla prevenzione della fuga di informazioni personali, conoscenze sulla protezione della sicurezza della rete familiare, ecc., e hanno distribuito più di 1.000 copie del “Network Legge sulla sicurezza” e altri opuscoli promozionali.

“Le frodi su Internet devono essere prevenute e la consapevolezza al rischio informatico deve essere rafforzata”

Una poesia su libretto compilata dal volontario Li Jianjun ha fatto sentire ai cittadini una forte “energia positiva”, dove l’atmosfera ha migliorato la consapevolezza al rischio informatico e ha migliorato la capacità di identificare e rispondere ai pericoli informatici.