CyberItalia: al via l'Agenzia Nazionale per la Cybersecurity.


Probabilmente ci siamo davvero.


Sembra che tra due settimane, il governo Draghi avvierà l’Agenzia Nazionale per la Cybersecurity, una società pubblico privata, separata dall’intelligence (come aveva riportato Franco Gabrielli), che opererà all’interno della Presidenza del Consiglio.



“Con la nascita dell’Agenzia nazionale per la cybersecurity voluta dal prefetto Franco Gabrielli si sposterà l’asse della difesa cyber dal fronte dell’intelligence a un ambito residente all’interno della Presidenza del Consiglio, così da obbedire a un’esigenza già seguita da altri Paesi europei ed extraeuropei”

Aveva dichiarato il Sottosegretario alla Difesa Giorgio Mulè, intervenuto al webinar del Parlamento europeo in Italia su ‘La nuova strategia europea per rafforzare la sicurezza informatica" il 14 maggio.


Ma l'agenzia non sarà sola. Collaborerà attivamente con il centro europeo industriale, tecnologico e di ricerca sulla cybersicurezza di Bucarest in Romania.



Sempre Mulè ha aggiunto:

“dovrà nel più breve tempo poggiare le fondamenta nel tessuto legislativo con una norma di primo livello che vedrà il Parlamento coinvolto per recepirne gli indirizzi e le correzioni. L’obiettivo che si vuole raggiungere con l’istituzione dell’agenzia è quello di adeguare nel più breve tempo possibile il settore della cybersecurity alle mutate e sempre nuove esigenze nazionali e soprattutto internazionali con il superamento di un approccio che fino a questo momento privilegiava il fronte dell’intelligence al quale va dato at