Cybersecurity: aumenta la forza lavoro, ma ancora non basta.



Secondo lo studio di #ISC sulla forza lavoro sulla #sicurezza #informatica, nel 2020 sono stati compiuti progressi nel ridurre il divario nella forza lavoro.


Lo studio rivela che l’ambito cybersecurity ha registrato una #crescita sostanziale a livello globale, arrivando a 3,5 milioni di persone che attualmente lavorano nel campo, un'aggiunta di 700.000 #professionisti pari al 25% in più rispetto dello scorso anno.


Avere passione per la cybersecurity, la propensione di apprendere è importante, ma capire all’inizio quali posizioni sono disponibili può essere difficile, soprattutto per chi non ha precedenti esperienze nel settore.

Molti possono essere i ruoli, i principali possono essere descritti in:


- Analista della governance, del rischio e conformità; - Ingegnere di sicurezza in ambito rete; - Ingegnere di sicurezza in ambito cloud; - Analista SOC; - Analista di Digital Forensics e Incident Response; - Penetration tester / hacker etico.


Partendo dalla governance arrivando al punto di vista meramente tecnico, molte figure mancano ancora all’appello, soprattutto negli ambiti “tecnico spacialistici”.


Avvia un percorso nella cubersecurity!


#redhotcyber #cybersecurity #cybercrime