Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

Dal 5 maggio, Google vieta ai russi di scaricare e aggiornare le app su Google Play.

La società americana Google ha ampliato le restrizioni per utenti e sviluppatori russi. 

Dal 5 maggio è vietato caricare applicazioni a pagamento sul Google Play Store e aggiornare quelle già presenti. La società spiega questa decisione con problemi con i sistemi di pagamento internazionali iniziati il ​​10 marzo 2022 dopo che Visa e Mastercard hanno lasciato la Russia.

“Puoi ancora pubblicare nuove app gratuite e aggiornare le app gratuite esistenti. Gli aggiornamenti delle app a pagamento sono bloccati”

afferma il sito.

Gli utenti con abbonamenti attivi ​​sono stati informati che allo scadere del periodo specificato i loro abbonamenti verranno annullati. Se si trattava di un abbonamento preferenziale o gratuito, funzionerà fino a quando l’utente non tenterà di pagarlo.

A marzo Google ha disabilitato gli acquisti e i pagamenti per gli abbonamenti nel Play Store a causa di problemi con i pagamenti. Quindi la società ha vietato ai russi di scaricare applicazioni a pagamento, ma gli sviluppatori potrebbero caricarle sullo store.

Il Ministero dello sviluppo digitale, delle comunicazioni e delle comunicazioni di massa sta creando un negozio di applicazioni per dispositivi mobili e questo sarà attivo entro il 1 giugno. Il primo ministro Mikhail Mishustin ha dato questa istruzione al Ministero dello sviluppo digitale. Le decisioni basate sui risultati della presentazione con un rapporto alla Duma di Stato sono pubblicate sul sito web del governo.