Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

Dopo le polemiche di Maggio, ora DuckDuckGo blocca tutti i tracker Microsoft

DuckDuckGo ha annunciato oggi che ora bloccheranno tutti gli script di tracciamento Microsoft di terze parti nel loro browser per la privacy dopo non essere riusciti a bloccarli in passato.

Questo cambiamento arriva dopo che la società ha subito un enorme contraccolpo a maggio per  non aver bloccato alcuni tracker Microsoft di terze parti nel browser DuckDuckGo a causa di un accordo sui contenuti di ricerca sindacato tra le due società.

Advertisements

Ciò era in netto contrasto con la precedente descrizione del browser DuckDuckGo, che affermava che venivano bloccati i tracker nascosti trovati sui siti web.

“Tracker Radar blocca automaticamente i tracker di terze parti nascosti che possiamo trovare in agguato sui siti Web che visiti con DuckDuckGo, il che impedisce alle società dietro quei tracker di raccogliere e vendere i tuoi dati”

spiega la pagina dell’App Store di Apple relativamente a DuckDuckGo.

Advertisements

Il fatto che alcuni tracker Microsoft fossero consentiti  è stato scoperto  dal ricercatore di sicurezza Zach Edwards, che ha scoperto che il browser DuckDuckGo bloccava i tracker di Google e Facebook ma consentiva alcuni tracker di Microsoft sui domini Linkedin e Bing.

“Recentemente, ho sentito diversi utenti e ho capito che non abbiamo soddisfatto le loro aspettative riguardo a una delle protezioni di tracciamento web del nostro browser. Quindi oggi annunciamo maggiore privacy e trasparenza sulle protezioni di tracciamento web di DuckDuckGo”

si legge in un annuncio di Gabriel Weinberg, CEO di DuckDuckGo.

Il blocco dei tracker Microsoft viene implementato tramite la  funzione di protezione del caricamento dei tracker di terze parti.