Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora

DuckDuckGo ha deciso di bloccare tutti i popup di Accesso a Google per problemi di Privacy

Tutte le app e le estensioni DuckDuckGo bloccheranno i popup di accesso di Google. 

Il fatto è che gli sviluppatori di DuckDuckGo sono convinti che Google in questo modo raccoglie i dati degli utenti. La società ha affermato anche che il nuovo blocco funzionerà in app ed estensioni per Chrome, Firefox, Brave e Microsoft Edge.

L’opzione del single sign-on ai siti tramite Google è stata introdotta per comodità degli utenti, in modo che possano accedere rapidamente a diverse piattaforme utilizzando il proprio account Google (invece di creare nuovi account e password diverse per i siti). 

L’ovvio svantaggio di questa pratica è che offre a Google la possibilità di tenere traccia dei siti e delle app a cui accedono gli utenti.

Sebbene Google assicuri che

“i dati di Accedi con Google non vengono utilizzati per scopi pubblicitari o altri scopi non di sicurezza”

gli sviluppatori di DuckDuckGo affermano che dai propri test è stato dimostrato che Google raccoglie i dati degli utenti attraverso questo meccanismo.

“Guarda i risultati dei nostri test nell’immagine allegata, che mostra come Google raccoglie dati quando accedi tramite Accedi con Google. Ad esempio, su investing.com, molte richieste vanno a https://securepubads.g.doubleclick.net/gampad/ads?. L’URL completo della pagina è incluso nei parametri della richiesta. Se non abbiamo utilizzato l’accesso a Google durante i test, il cookie DSID inviato con queste richieste è stato impostato su NO_DATA. Se abbiamo effettuato l’accesso al sito utilizzando Google, il cookie DSID ha un lungo valore esadecimale, hanno detto ai giornalisti gli sviluppatori di DuckDuckGo”

Nell’immagine a sinistra, è stato effettuato l’accesso con Google, ma a destra non è stato utilizzato Google per accedere.

Poiché DuckDuckGo considerava questo comportamento un rischio per la privacy, l’azienda ha deciso di adottare un approccio piuttosto aggressivo e bloccare completamente le richieste di accesso con Google, impedendo agli utenti di utilizzare questo meccanismo.

Bleeping Computer segnala che il blocco è integrato nella funzione di protezione generale nell’estensione del browser, quindi quando l’estensione è attiva, tutti i suggerimenti di Google vengono automaticamente bloccati. 

Lo stesso vale per il browser DuckDuckGo per macOS, dove la funzione è integrata in “Protezione”: non c’è modo di disattivarla senza abbandonare completamente tutte le protezioni della privacy.

Tuttavia, gli sviluppatori si aspettano che la nuova funzionalità dei prodotti DuckDuckGo non causi problemi alle persone che utilizzano Accedi con Google per accedere ai siti, poiché questo metodo di accesso sarà ancora disponibile nelle pagine pertinenti. 

I fastidiosi pop-up smetteranno di apparire.