Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora

Gli attivisti chiedono agli inserzionisti di interrompere la pubblicità su Twitter

Martedì un gruppo di attivisti ha esortato gli inserzionisti di Twitter a boicottare il servizio se, su richiesta di Musk, il filtraggio dei contenuti venisse ridotto e riempito di messaggi offensivi e di disinformazione.

“Il tuo marchio rischia di essere associato a una piattaforma che incoraggia l’odio, l’estremismo, la disinformazione e l’influenza dei teorici della cospirazione”

hanno affermato in una lettera pubblicata più di 20 gruppi di attivisti tra cui Media Matters, Access Now e Ultraviolet .

“Sotto la guida di Musk, Twitter rischia di diventare un pozzo nero di disinformazione legato al tuo marchio” 

affermano gli attivisti.

Gli autori della lettera hanno invitato i principali inserzionisti di Twitter ad aderire agli standard di contenuto che fungono da base per fare affari con il sito

Dopo la fine della pubblicità, Musk dovrà scegliere tra il filtraggio di contenuti inappropriati e miliardi di introiti pubblicitari. Twitter ricava la maggior parte delle sue entrate dalla pubblicità, che dipende dalla risposta degli inserzionisti ai contenuti pubblicati.

Nella lettera si afferma inoltre che i tentativi di Musk di aumentare la trasparenza degli algoritmi devono essere accompagnati da ulteriori misure di protezione contro le azioni degli intrusi

Inoltre, si consiglia a Twitter di rivolgersi agli esperti di privacy che hanno precedentemente descritto l’impatto delle comunità discriminate per aver detto la verità sul potere.