Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

Gli Stati Uniti fanno sul serio. Al via il “Bureau of Cyberspace and Digital Policy”

Stati Uniti: Il segretario di Stato americano Antony Blinken ha annunciato lunedì che il Dipartimento di Stato istituirà un nuovo ufficio e un nuovo inviato per gestire la politica informatica, rinnovandosi proprio nel mezzo all’allarme per i crescenti attacchi di hacking sferrati contro gli Stati Uniti D’America.

In una nota al personale, Blinken ha affermato che una revisione ha mostrato la necessità di cambiamenti strutturali su

“come il Dipartimento di Stato dovrebbe adattarsi alle sfide del 21° secolo”.

Ha annunciato dei piani, soggetti all’approvazione del Congresso, per creare un Bureau of Cyberspace and Digital Policy con un nuovo mandato relativamente alla tecnologia critica ed emergente.

“Questa struttura ci fornirà una maggiore leadership e responsabilità per guidare l’agenda diplomatica all’interno delle agenzie e all’estero”

ha scritto Blinken.

Advertisements

Ha detto che il Bureau fornirà maggiori dettagli in un discorso mercoledì al Foreign Service Institute, il centro di formazione del Dipartimento di Stato nella periferia di Washington.

Il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price ha detto ai giornalisti che l’inviato si concentrerà su

“tre aree chiave: sicurezza internazionale del cyberspazio, politica digitale internazionale e libertà digitale”.

La spinta digitale arriva in mezzo alla crescente preoccupazione che gli Stati Uniti debbano prepararsi a conflitti prolungati e interruzioni sul fronte cibernetico.

Microsoft ha detto lunedì che è stato rilevato un gruppo di hacker russo che sta conducendo un nuovo attacco informatico su vasta scala contro obiettivi statunitensi ed europei.

Advertisements

Il presunto attacco arriva nonostante gli accordi del presidente Joe Biden durante il suo vertice di giugno con il suo omologo russo Vladimir Putin.