Red Hot Cyber
La cybersecurity è condivisione. Riconosci il rischio, combattilo, condividi le tue esperienze ed incentiva gli altri a fare meglio di te.
Cerca
200 Milioni di Utenti X/Twitter scaricabili Online per 8 crediti  ///    hai una start-up innovativa sulla cybersecurity? Candidati alla call!    ///  2 giorni senza riscaldamento per colpa del malware FrostyGoop. E’ successo a Leopoli in Ucraina a Gennaio  ///    scopri betti-rhc, il fumetto sul cybersecurity awareness    ///  Hacktivisti a Sostegno delle Rivolte in Bangladesh: Escalation di Violenza e Cyber Attacchi  ///    Scropri i corsi di Red Hot Cyber    ///  Copybara, il malware che prende di mira il banking italiano  ///    Iscriviti al nostro canale Whatsapp    ///  Microsoft rilascia un tool USB per risolvere il problema del BSOD di CrowdStrike su Windows 10 e 11  ///    hai una start-up innovativa sulla cybersecurity? Candidati alla call!    ///  EvilVideo: L’Exploit Zero-Day Che Minaccia Telegram su Android  ///    scopri betti-rhc, il fumetto sul cybersecurity awareness    ///  Una Hot-fix malevola per CrowdStrike diffonde HijackLoader e RemCos  ///    Scropri i corsi di Red Hot Cyber    ///  Red Hot Cyber Completa con Successo il Secondo Corso di Darkweb & Cyber Threat Intelligence  ///    Iscriviti al nostro canale Whatsapp    ///  L’interruzione di CrowdStrike ha colpito meno dell’1% dei dispositivi Windows. Attenzione Alle Frodi!  ///    hai una start-up innovativa sulla cybersecurity? Candidati alla call!    ///  Incidente CrowdStrike: Riflessioni sulla Security di oggi e di Domani. “Non importa se si viene spiati, importa da chi”  ///  
Crowdstrike

cavo sottomarino submarine cable internet

Gli USA hanno Paura che la Cina tagli i Cavi Sottomarini ed Intercetti le Comunicazioni. Ma siamo proprio Sicuri?

Redazione RHC : 24 Maggio 2024 09:46

I funzionari statunitensi temono che i cavi di comunicazione sottomarini, attraverso i quali scorre il 95% del traffico online mondiale, potrebbero essere sabotati o sfruttati dalla Cina per sottrarre informazioni, dai dati personali alla proprietà intellettuale e all’intelligence militare.

Secondo quanto riferito, l’amministrazione Biden ha messo in guardia i giganti della Silicon Valley come Meta e Google, che hanno investito in cavi sottomarini, sulla potenziale minaccia rappresentata dalle navi cinesi riparatrici dei cavi.

Questi timori, riportati per la prima volta dal Wall Street Journal, sono emersi sullo sfondo della rivalità tra Stati Uniti e Cina in numerosi settori, compresa la tecnologia dell’informazione, con Washington che è riuscita a limitare il coinvolgimento della Cina nei cavi sottomarini internazionali che si collegano al territorio degli Stati Uniti.

Una delle stazioni di atterraggio di un cavo sottomarino a Skewjack

Le aziende cinesi sono obbligate per legge a fornire i dati al governo del Partito Comunista Cinese su richiesta. Ciò ha alimentato le preoccupazioni sullo spionaggio e sulla raccolta di dati negli Stati Uniti e in molti altri paesi, paure che hanno spinto il Congresso ad approvare una legge il mese scorso che vieterà TikTok se la sua società madre cinese, Bytedance, non la cederà.

Sebbene gli Stati Uniti abbiano introdotto restrizioni contro le operazioni di telecomunicazioni cinesi all’interno del paese, citando preoccupazioni per la sicurezza nazionale, non vi sono controlli sulle navi posacavi provenienti dalla Cina o da qualsiasi altra nazione che accedono ai cavi in ​​fibra ottica cruciali per le comunicazioni moderne.

“L’intercettazione dei cavi può produrre enormi guadagni di intelligence, dato che i dati possono essere ordinati decrittografati se necessario”, ha scritto nel 2021 Lane Burdette, analista della società di ricerche di mercato delle telecomunicazioni TeleGeography.

Una delle stazioni di atterraggio di un cavo sottomarino a San Luis Obispo

Di particolare preoccupazione per i funzionari statunitensi sono le navi appartenenti alla Submarine Systems (SBSS) con sede a Shanghai, parte di un consorzio di tre società che conduce la manutenzione dei cavi in ​​tutta l’Asia.

Ora la domanda che sorge spontanea è la seguente.

Perché esfiltrare informazioni da un cavo sottomarino tagliandolo ed effettuare un tap della rete magari a 2km di profondità nel mare, quando si potrebbe farlo (ammesso che si superi la crittografia) da una delle tante stazioni di atterraggio dei cavi sottomarini disseminate sulla costa e spesso poco controllate? Tempora Insegna.

Redazione
La redazione di Red Hot Cyber è composta da un insieme di persone fisiche e fonti anonime che collaborano attivamente fornendo informazioni in anteprima e news sulla sicurezza informatica e sull'informatica in generale.