Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

Google acquista Alter per 100 milioni di dollari per competere al meglio con TikTok

Google ha acquisito silenziosamente l’azienda Alter. La start-up offre soluzioni per marchi e creatori di contenuti per esprimere la propria identità virtuale creando avatar utilizzando tecnologie di intelligenza artificiale. L’importo dell’acquisizione ammonta a circa 100 milioni di dollari.

È stato realizzato quasi due mesi fa ma non era stato rivelato al pubblico. Niente di veramente sorprendente, a dire il vero, le aziende tecnologiche sono abituate alle acquisizioni mantenute segrete. Alcune persone che lavorano in Alter hanno cambiato il loro profilo LinkedIn per dire che ora lavorano in Google e il sito web di Alter non è più funzionante. 

Un portavoce di Google ha confermato l’acquisizione, ma ha rifiutato di commentare i dettagli finanziari.

Alter, che ha uffici negli Stati Uniti e nella Repubblica Ceca, è nata come Facemoji, una piattaforma che offriva tecnologia plug-and-play per aiutare gli sviluppatori di giochi e app a integrare i sistemi di avatar nelle loro applicazioni. 

La start-up ha ricevuto 3 milioni di dollari in una raccolta fondi da investitori come Play Ventures, Roosh Ventures e Twitter. La tecnologia di Alter potrebbe essere utilizzata nei videogiochi o nelle applicazioni di realtà virtuale.

Google spera di utilizzare Alter per migliorare ed espandere la propria offerta di contenuti, ha affermato una persona che ha familiarità con la questione. L’obiettivo per l’azienda sarebbe quello di rafforzare la propria offerta di contenuti ricreativi, in particolare per competere al meglio con TikTok.

Google ha investito molto nell’intelligenza artificiale negli ultimi anni. Dai modelli di apprendimento delle lingue ai generatori di immagini e video, l’azienda sta facendo dell’intelligenza artificiale una tecnologia importante nello sviluppo dei suoi prodotti.

La società sta anche cercando di rafforzare YouTube. La piattaforma è popolare tra molti adolescenti americani e questo consente a Google di mantenere un punto d’appoggio nel settore dei social network. Di recente, YouTube ha rilasciato una nuova funzionalità denominata YouTube Shorts per brevi video, posizionata come concorrente di TikTok.