Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

Google obbliga i dipendenti a vaccinarsi. Se non ti vaccini, sarai licenziato.

Google ha detto ai suoi dipendenti che perderanno il loro stipendio e alla fine saranno licenziati, qualora non si atterranno alla politica di vaccinazione Covid-19 dell’azienda, secondo i documenti interni visionati dalla CNBC.

Una nota diffusa dalla dirigenza affermava che i dipendenti avevano tempo fino al 3 dicembre per dichiarare il loro stato di vaccinazione e caricare la documentazione che ne dimostrasse la prova, o per richiedere un’esenzione medica o religiosa.

La società ha affermato che dopo tale data avrebbe iniziato a contattare i dipendenti che non avevano caricato il loro stato o non erano vaccinati, così come quelli le cui richieste di esenzione non erano state approvate.

Il documento afferma che i dipendenti che non hanno rispettato le regole di vaccinazione entro la scadenza del 18 gennaio saranno posti in “congedo amministrativo retribuito” per 30 giorni. Successivamente, la società li metterà in “congedo personale non retribuito” per un massimo di sei mesi e poi seguirà il licenziamento.

Advertisements

Un portavoce di Google ha dichiarato che

“i nostri requisiti di vaccinazione sono uno dei modi più importanti in cui possiamo proteggere la nostra forza lavoro e mantenere attivi i nostri servizi” ed ha aggiunto che l’azienda è “dietro la nostra politica di vaccinazione”.

Mentre gran parte dell’industria tecnologica continua a respingere i piani di ritorno al lavoro e le aziende grandi e piccole si preparano per un futuro flessibile, Google richiede alla sua forza lavoro di entrare negli uffici fisici tre giorni alla settimana e questo avverrà nel 2022. E sta mostrando una pazienza limitata per coloro che si rifiutano di ottenere i vaccini, che sono ampiamente disponibili da mesi.

L’amministrazione Biden ha ordinato alle aziende statunitensi con 100 o più lavoratori di garantire che i propri dipendenti siano completamente vaccinati o sottoposti a test regolari per Covid-19 entro il 18 gennaio.

Tuttavia, Google ha chiesto ai suoi oltre 150.000 dipendenti di caricare il loro stato di vaccinazione sui suoi sistemi interni, indipendentemente dal fatto che abbiano intenzione di entrare in ufficio o meno, e la società ha indicato che intende seguire l’ordine esecutivo del presidente Joe Biden .

Advertisements

“Ci aspettiamo che quasi tutti i ruoli di Google negli Stati Uniti rientrino nell’ambito dell’ordine esecutivo”

afferma il promemoria di Google.

“Chiunque entri in un edificio Google deve essere completamente vaccinato o avere un alloggio approvato che gli permetta di lavorare o venire sul posto”, ha detto la società, aggiungendo che “i test frequenti non sono una valida alternativa alla vaccinazione”.