Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

I prodotti di apprendimento per bambini raccolgono dati senza il loro consenso

Human Rights Watch (HRW), in una ricerca pubblicata recentemente, ha studiato più di 150 prodotti di apprendimento online in 49 paesi diversi e ha scoperto che l’89% delle app raccoglie dati senza il consenso degli studenti o dei loro genitori.

Inoltre, HRW ha rilevato che 146 app e prodotti su 164 hanno inviato i dati dei giovani utenti a 199 terze parti, che hanno poi bombardato i bambini con annunci mirati.

Nello studio degli esperti, c’erano punti di attenzione per Google e Meta. I giganti della tecnologia hanno utilizzato tracker speciali per raccogliere i dati degli studenti.

“I bambini sono stati costretti a pagare l’istruzione con i loro diritti alla privacy”

afferma HRW in un rapporto intitolato 

Advertisements

“Come osano curiosare nella mia privacy?”.

Human Rights Watch ha osservato che anche le applicazioni per conferenze online (Zoom, Microsoft Teams e Cisco Webex) potrebbero raccogliere dati sui bambini.