Red Hot Cyber
La cybersecurity è condivisione. Riconosci il rischio, combattilo, condividi le tue esperienze ed incentiva gli altri a fare meglio di te.
Cerca
200 Milioni di Utenti X/Twitter scaricabili Online per 8 crediti  ///    hai una start-up innovativa sulla cybersecurity? Candidati alla call!    ///  2 giorni senza riscaldamento per colpa del malware FrostyGoop. E’ successo a Leopoli in Ucraina a Gennaio  ///    scopri betti-rhc, il fumetto sul cybersecurity awareness    ///  Hacktivisti a Sostegno delle Rivolte in Bangladesh: Escalation di Violenza e Cyber Attacchi  ///    Scropri i corsi di Red Hot Cyber    ///  Copybara, il malware che prende di mira il banking italiano  ///    Iscriviti al nostro canale Whatsapp    ///  Microsoft rilascia un tool USB per risolvere il problema del BSOD di CrowdStrike su Windows 10 e 11  ///    hai una start-up innovativa sulla cybersecurity? Candidati alla call!    ///  EvilVideo: L’Exploit Zero-Day Che Minaccia Telegram su Android  ///    scopri betti-rhc, il fumetto sul cybersecurity awareness    ///  Una Hot-fix malevola per CrowdStrike diffonde HijackLoader e RemCos  ///    Scropri i corsi di Red Hot Cyber    ///  Red Hot Cyber Completa con Successo il Secondo Corso di Darkweb & Cyber Threat Intelligence  ///    Iscriviti al nostro canale Whatsapp    ///  L’interruzione di CrowdStrike ha colpito meno dell’1% dei dispositivi Windows. Attenzione Alle Frodi!  ///    hai una start-up innovativa sulla cybersecurity? Candidati alla call!    ///  Incidente CrowdStrike: Riflessioni sulla Security di oggi e di Domani. “Non importa se si viene spiati, importa da chi”  ///  
Crowdstrike

I ragazzi tornano a scuola a Minneapolis, dopo una settimana di chiusura per un ransomwmare

Redazione RHC : 6 Marzo 2023 07:54

Nella città americana di Minneapolis, gli studenti sono finalmente tornati nelle loro scuole dopo che i sistemi scolastici di tutto il distretto sono stati messi fuori servizio per una settimana da un attacco ransomware.

Internet telefoni, telecamere, fotocopiatrici e apparecchiature di stampa, allarmi degli edifici: tutto è stato disattivato a seguito dell’attacco informatico. L’incidente ha colpito circa 35mila studenti.

“Le scuole pubbliche di Minneapolis stanno incontrando difficoltà tecniche che hanno influito sulle prestazioni di alcuni sistemi informatici. Come ora sappiamo, parte dei dati del servizio è stata crittografata. Il personale IT interno delle scuole, così come il personale IT esterno, stanno lavorando 24 ore su 24 per determinare l’origine dell’incidente e confermarne l’impatto sui nostri sistemi”

hanno affermato i funzionari della scuola di Minneapolis.

Entro la fine della scorsa settimana, molti sistemi sono stati completamente ripristinati e le scuole hanno affermato che da lunedì tutti gli studenti hanno potuto accedere al processo di reimpostazione della password e continueranno le lezioni normalmente.

L’indagine è ancora in corso e sono in corso di attuazione misure per migliorare la sicurezza e prevenire incidenti simili in futuro. 

I funzionari hanno detto che non c’erano prove che le identità degli studenti, dei loro genitori o dei dipendenti della scuola fossero state compromesse. Tuttavia, nessun dato relativo all’indagine è stato divulgato pubblicamente.

Nessun gruppo di hacker ransomware noto ha ancora rivendicato la responsabilità di questo attacco.

Redazione
La redazione di Red Hot Cyber è composta da un insieme di persone fisiche e fonti anonime che collaborano attivamente fornendo informazioni in anteprima e news sulla sicurezza informatica e sull'informatica in generale.