Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

il famoso player WinAmp dopo 4 anni esce con una nuova versione

Il popolare lettore MP3 degli anni ’90 Winamp ha rilasciato il suo aggiornamento alla versione 5.9 dopo ben quattro anni di sviluppo che hanno visto due team lavorare su un “aggiornamento sostanziale” del lettore.

“Questo è il culmine di 4 anni di lavoro dalla versione 5.8”

si legge in un post degli sviluppatori sui forum ufficiali di Winamp. 

“Due team di sviluppo e un periodo di pausa indotto dalla pandemia nel mezzo. Per l’utente finale, potrebbe non sembrare che ci siano tante modifiche, ma la parte più grande e più difficile è stata in realtà la migrazione dell’intero progetto da VS2008 a VS2019 e ottenere che tutto si compilasse con successo”.

Il post dice che il team di sviluppatori ora si concentrerà sulle nuove funzionalità per il player.

L’aggiornamento segue l’aggiornamento 5.8 del 2018. Ricordiamo che Winamp venne acquisita da AOL nel 1998, ma poi chiusa nel 2013 con l’emergere di iTunes. Poi venne venduto alla società belga di audio digitale Radionomy poco dopo che AOL ha interrotto lo sviluppo.

Advertisements

Winamp ha finora rivelato i piani per la distribuzione di musica e un’iniziativa NFT che ridistribuisce i fondi attraverso una fondazione a progetti di beneficenza a sostegno della musica e dei musicisti. L’iniziativa supervisionerà un’asta originale come edizione 1/1 NFT. Winamp prevede di vendere in seguito 20 opere NFT realizzate da 20 artisti digitali che derivano dalla skin originale di Winamp.

Winamp rientra nell’industria della musica digitale in un momento in cui i recenti depositi di brevetto suggeriscono che la piattaforma di social networking per la condivisione di video TikTok sta sviluppando una nuova app di streaming musicale per rivaleggiare con Spotify  e Apple Music, chiamata TikTok Music. 

Secondo quanto riferito, il deposito copre “una varietà di beni e servizi”, inclusa “un’app mobile” che consentirebbe agli utenti di acquistare, riprodurre, condividere, scaricare musica, canzoni, album e testi. Consentirebbe inoltre agli utenti di trasmettere in streaming audio e video programmi multimediali interattivi nel campo dell’intrattenimento, della moda, dello sport e dell’attualità.

La società madre di TikTok, ByteDance, non ha ancora commentato i depositi di brevetto.