Il lupo perde il pelo, ma non il vizio: Google, Microsoft e Cisco, stanno raccogliendo dati


Per essere chiari: non si sta dicendo che queste #app non siani #sicure da usare. Infatti, un rapporto già citato da RedHotCyber di #Mozilla, ha rilevato che quasi tutte le principali app di #videoconferenza soddisfano gli #standard di sicurezza di base.

Ma accettando le politiche sulla #privacy di questi #servizi, stai dando a aziende come #Google e #Microsoft e #Ciaco, accesso a molti dati personali.

Secondo il rapporto, tutte e tre le società si riservano il diritto di raccogliere #informazioni sulle chiamate, incluso la #durata della chiamata, chi partecipa alla chiamata e gli indirizzi IP di tutti i partecipanti.

#Metadati o non, nessuna delle società menzionate entra nei dettagli specifici su quale tipo di #dati siano effettivamente raccolti o su come vengono utilizzati.

Consumer Reports rileva che i dati raccolti potrebbero essere combinati con altre informazioni provenienti da fonti diverse, per creare #profili personali sugli #utenti e le loro abitudini di utilizzo, o persino potenzialmente utilizzare #video come #dataset per i sistemi di riconoscimento #facciale.

#cybersecurity #privacy

https://www-theverge-com.cdn.ampproject.org/c/s/www.theverge.com/platform/amp/2020/5/1/21244058/google-meet-microsoft-teams-webex-personal-data-collection-privacy-policy-concerns