Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

Il produttore danese di turbine eoliche Vestas, ha subito un attacco ransomware.

Vestas, è un’azienda danese che progetta, fabbrica e commercializza turbine eoliche.

Fondata come fabbrica di elettrodomestici nel 1945 da Peder Hansen, nella piccola città di Lem, con il nome di Vestjysk Stålteknik A/S, l’azienda proseguì fabbricando attrezzature agricole nel 1950, intercoolers nel 1956, gru idrauliche nel 1968 e cominciò a costruire turbine eoliche nel 1979.

Di recente la Vestas ha subito un incidente di sicurezza informatica che ha costretto il produttore danese a chiudere i sistemi IT in più unità aziendali e sedi all’inizio di questo mese, dopo un attacco ransomware, hanno indicato le indagini interne.

L’incidente, avvenuto il 19 novembre, ha avuto un impatto sui sistemi interni di Vestas e ha portato alla compromissione dei dati, ha affermato la società.

Advertisements

Dopo aver condotto indagini, indagini forensi, attività di ripristino e rafforzamento dei propri sistemi IT e dell’infrastruttura IT, Vestas ha affermato che quasi tutti i sistemi sono ora operativi e che l’azienda è prossima alla normale operatività.

Le indagini sull’accaduto sono ancora in corso. Al riguardo, Vestas ritiene che non vi siano indicazioni che l’evento abbia avuto un impatto sull’operatività del cliente e della catena di fornitura, il che è supportato dall’indagine forense svolta con l’assistenza di esperti terzi.

“Abbiamo attraversato alcuni giorni difficili da quando abbiamo scoperto l’incidente informatico, e la direzione e il consiglio di amministrazione sono stati molto contenti affinchè l’incidente non permettesse un impatto sulle operazioni delle turbine eoliche e sui nostri sistemi IT”

Ha detto Henrik Andersen, presidente e amministratore delegato di Vestas.

“C’è ancora molto lavoro davanti a noi e dobbiamo rimanere estremamente diligenti nei confronti delle minacce informatiche. Vorrei già ora cogliere questa opportunità per ringraziare i nostri clienti, dipendenti e partner esterni per la loro comprensione e il loro straordinario supporto in queste circostanze difficili”.