Red Hot Cyber
La cybersecurity è condivisione. Riconosci il rischio, combattilo, condividi le tue esperienze ed incentiva gli altri a fare meglio di te.
Cerca
200 Milioni di Utenti X/Twitter scaricabili Online per 8 crediti  ///    hai una start-up innovativa sulla cybersecurity? Candidati alla call!    ///  2 giorni senza riscaldamento per colpa del malware FrostyGoop. E’ successo a Leopoli in Ucraina a Gennaio  ///    scopri betti-rhc, il fumetto sul cybersecurity awareness    ///  Hacktivisti a Sostegno delle Rivolte in Bangladesh: Escalation di Violenza e Cyber Attacchi  ///    Scropri i corsi di Red Hot Cyber    ///  Copybara, il malware che prende di mira il banking italiano  ///    Iscriviti al nostro canale Whatsapp    ///  Microsoft rilascia un tool USB per risolvere il problema del BSOD di CrowdStrike su Windows 10 e 11  ///    hai una start-up innovativa sulla cybersecurity? Candidati alla call!    ///  EvilVideo: L’Exploit Zero-Day Che Minaccia Telegram su Android  ///    scopri betti-rhc, il fumetto sul cybersecurity awareness    ///  Una Hot-fix malevola per CrowdStrike diffonde HijackLoader e RemCos  ///    Scropri i corsi di Red Hot Cyber    ///  Red Hot Cyber Completa con Successo il Secondo Corso di Darkweb & Cyber Threat Intelligence  ///    Iscriviti al nostro canale Whatsapp    ///  L’interruzione di CrowdStrike ha colpito meno dell’1% dei dispositivi Windows. Attenzione Alle Frodi!  ///    hai una start-up innovativa sulla cybersecurity? Candidati alla call!    ///  Incidente CrowdStrike: Riflessioni sulla Security di oggi e di Domani. “Non importa se si viene spiati, importa da chi”  ///  
Crowdstrike

Il sequenziamento genetico non è a prova di bug di sicurezza

Redazione RHC : 6 Giugno 2022 18:55

Si consiglia agli operatori sanitari e ai laboratori che utilizzano gli strumenti di sequenziamento genetico Illumina di correggere immediatamente la nuova vulnerabilità

La FDA (US Food and Drug Administration) ha affermato che la vulnerabilità mette in pericolo i pazienti consentendo agli hacker di manomettere i risultati dei test e rubare dati.

Secondo un annuncio della FDA, la vulnerabilità è stata scoperta il 3 maggio e riguarda il seguente elenco di dispositivi:

  • SuccessivoSeq 550Dx;
  • MiSeqDx;
  • SuccessivoSeq 500;
  • SuccessivoSeq 550;
  • MiSeq;
  • iSeq;
  • MiniSeq.

Questi strumenti sono utilizzati per il rilevamento di malattie genetiche e il sequenziamento genetico.

La FDA ha dichiarato in un avviso che non ci sono ancora segnalazioni di sfruttamento di questa vulnerabilità. 

Tuttavia, l’agenzia esorta gli utenti a segnalare eventuali strani eventi con le apparecchiature di sequenziamento genetico di Illumina.

Redazione
La redazione di Red Hot Cyber è composta da un insieme di persone fisiche e fonti anonime che collaborano attivamente fornendo informazioni in anteprima e news sulla sicurezza informatica e sull'informatica in generale.