Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

Il sistema sanitario canadese è sconvolto dagli attacchi informatici.

Ma prima di comprendere cosa sta succedendo oltre oceano, la domanda è più che lecita: ma se succede al Canada, presto potrebbe succedere lo stesso anche in Italia?

Il 30 ottobre, le province canadesi di Terranova e Labrador sono state attaccate dai criminali informatici, che hanno portato diversi disservizi al Central Health Bureau, all’Eastern Health Bureau, al Western Health Bureau e al Labrador-Grenfell Regional Health Bureau. Infatti, si è verificata una grave interruzione della rete nel sistema e migliaia di appuntamenti medici sono stati annullati.

Advertisements

Il 1° novembre, il ministro della Salute canadese John Haggie ha dichiarato in una conferenza stampa che l’incidente ha avuto un’ampia diffusione e molti dati dei centri medici sono stati danneggiati, pertanto potrebbero essere necessari diversi giorni per riavviare tutti i sistemi e riprendere le normali operazioni.

Colpiti dall’interruzione della rete, i medici non potevano accedere al database del centro medico e potevano utilizzare solo l’ufficio cartaceo; il centro medico interessato è stato anche costretto a cancellare gli appuntamenti per la chemioterapia, la scansione a raggi X, la chirurgia e altri servizi medici specializzati.

Inoltre, l’interruzione della rete ha causato la paralisi delle comunicazioni in molti luoghi e alcuni pazienti hanno affermato di non essere riusciti a passare attraverso il centro di emergenza medica.

Advertisements

Health Canada ha iniziato a indagare sulla causa dell’interruzione della rete dopo l’attacco, ma il governo canadese non ha rivelato ufficialmente il tipo di attacco informatico che ha sconvolto il sistema sanitario.

Negli ultimi anni, ci sono stati infiniti incidenti ransomware ai sistemi di servizio pubblico canadesi. Ad esempio, nell’ottobre 2020, il sistema di trasporto pubblico STM di Montreal è stato attaccato da RansomExx; due mesi dopo, l’operatore della metropolitana di Vancouver TransLink è stato attaccato da Egregor e i dettagli dei clienti sono stati rubati dagli hacker russi.

Advertisements

In risposta all’attacco informatico al sistema medico e sanitario, c’è la notizia che la mano nera dietro le quinte è sempre il ransomware. Se si tratta di ransomware, è possibile che siano trapelate informazioni sui dati, comprese le informazioni mediche dei pazienti