Il supercomputer Folding@home, sta cercando potenziali bersagli per la cura del COVID-19.


Il progetto #Folding @ home ha condiviso dei nuovi risultati dei suoi sforzi per simulare le #proteine ​​del #virus SARS-CoV-2 per capire meglio come funzionano e come fermarle.

Folding @ home è un sistema di calcolo distribuito che utilizza piccoli #client per eseguire #simulazioni per la ricerca #biomedica quando i PC degli utenti sono inattivi. Ad oggi tale supercomputer, anche se distribuito ha superato la soglia degli exaflops.


I client operano indipendentemente l'uno dall'altro per eseguire la propria simulazione per poi inviare i risultati ai server F@h.


Nelle sue simulazioni su SARS-CoV-2, F@h ha prima preso di mira il picco, quelle appendici a forma di cono sulla superficie del virus costituite da tre #proteine. La punta deve aprirsi per attaccarsi a una cellula umana per infiltrarsi e replicarsi.


La missione di F @ h è stata quella di simulare e trovare un modo per inibire la connessione tra il picco e le cellule umane, come fece #Summit qualche mese fa.


#redhotcyber #cybersecurity #technology #supercalcolo