La Germania passa a Linux. LiMux e LibreOffice entro il 2026.


Le autorità della regione tedesca dello Schleswig-Holstein migreranno le agenzie governative dal software per ufficio Microsoft Office al pacchetto gratuito LibreOffice, quindi dal sistema operativo (OS) Windows a Linux.



Lo riporta il sito web di The Document Foundation, un'organizzazione no-profit per lo sviluppo di software gratuito per ufficio.



In tal modo, il governo vuole ridurre la sua dipendenza dal software proprietario e, alla fine, abbandonarlo completamente. Entro la fine del 2026, Microsoft Office dovrebbe essere sostituito da LibreOffice su tutti i 25.000 computer utilizzati da funzionari governativi e altri dipendenti (inclusi gli insegnanti) e il sistema operativo Windows dovrebbe essere sostituito da GNU/Linux.



I passi necessari per questa transizione sono indicati nel piano elaborato dal Parlamento dello Schleswig-Holstein (Germania). Il ministro del digitale della regione, Jan Philip Albrecht, ha spiegato che il piano di transizione all'open source è già stato parzialmente implementato e ha indicato che il 90% delle videoconferenze governative viene effettuato utilizzando la piattaforma di videoconferenza open source Jitsi.

"Stiamo testando LibreOffice nel nostro reparto IT da due anni e la nostra esperienza è chiara: funziona"

ha affermato. Tuttavia, ci sono ancora alcuni ostacoli da superare prima che inizi un'ampia diffusione in tutto lo stato.



Lo stato dello Schleswig-Holstein non avrà la stessa esperienza di Monaco, che è noto per aver iniziato una migrazione completa alla propria distribuzione Linux, LiMux, nonostante gli intensi sforzi di lobby contro la migrazione da Microsoft, ha affermato Albrecht.


Ma i piani sono cambiati radicalmente nel 2017 e la città ha annunciato l'intenzione di abbandonare Linux a favore di Windows.


Post recenti

Mostra tutti