Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora

La Gran Bretagna sta reclutando hacker esperti in lingua Russa e Araba

La National Cyber ​​​​Force (NCF) della Gran Bretagna sta reclutando specialisti per eseguire attacchi informatici contro altri stati. 

Lo ha riferito il 21 dicembre il Times, citando il vice comandante dei servizi segreti, tenente generale Tom Copinger-Simes.

Come scrive il giornale, si prevede di coinvolgere circa 3.000 specialisti IT. Costituisce titolo preferenziale la conoscenza di linguaggi di programmazione quali Python, C++, Java, JavaScript e Rust.

Inoltre, i servizi segreti reclutano persone con competenze insolite, che hanno conoscenze in matematica e scienze esatte e hanno un “diploma di istruzione in inglese, russo e arabo”.

La National Cyber ​​Force (NCF) è stata costituita nel novembre 2020.

L’NCF è composto da elementi delle forze armate, dei servizi di sicurezza, del Government Communications Center (GCHQ) e del Defense Science and Technology Laboratory (DSTL) sotto un unico comando. 

L’obiettivo principale della NCF, ha detto il primo ministro britannico Boris Johnson, è l’opposizione alle azioni dannose nella sfera informatica.

Il Times ha anche osservato che specialisti IT privati ​​hanno già aiutato il Regno Unito a respingere attacchi informatici alle autorità ucraine. Il costo di questo programma ammontava a 6,35 milioni di sterline.